ASSOCIAZIONE ITALIANA CLASSE FINN

Walter Riosa vince il Campionato Italiano Master a Acquafresca

La Polisportiva Fiordolivo di Acquafresca di Brenzone, sponda veronese del Garda, ha ospitato il Campionato Italiano Master Finn, Trofeo Sergio Masserotti. 33 i timonieri presenti da Italia, Austria, Ucraina e Finlandia. 20160501 Campionato master Finn Acquafresca NICOLA MENONI foto Martina Orsini xs

Si sono disputate tutte le sette prove in programma, di cui sei nei primi due giorni, con Ora instabile tra i 5 e gli 8 nodi. Condizioni difficili in cui le prove sono state vinte da sei diversi timonieri (nell’ordine Marco Buglielli, Florian Demetz, Walter Riosa, l’austriaco Michael Gubi, Gino Bucciarelli e l’ucraino Pavlo Krainiev). I più regolari in queste prove sono stati Nicola Menoni e Walter Riosa, che alla vigilia dell’ultima prova erano separati da 4 punti, con Menoni in testa ma con Riosa con un migliore scarto. Le premesse per un match race finale c’erano tutte.

La mattina della domenica il tempo era cambiato, con una perturbazione che aveva portato nella notte anche neve a quote basse per la stagione e il Peler da nord che soffiava sui 20-25 nodi. 20160501 Campionato master Finn Acquafresca WALTER RIOSA foto Martina Orsini xsIl Comitato di Regata faceva scendere in acqua la flotta verso le 11.30 quando il vento era calato a 15/16 nodi, e la regata finale partiva al terzo tentativo dopo due richiami generali. Il previsto duello tra Riosa e Menoni iniziava già nel pre-partenza e la regata era molto difficile per il Peler che continuava a calare, contrariamente alle previsioni meteo. Il percorso veniva ridotto al termine della seconda bolina e solo il vincitore della prova Marco Buglielli riusciva ad arrivare con le ultime raffiche di Peler, successivamente il vento calava e girava a Sud per l’ingresso dell’Ora. Solo 5 barche riuscivano ad arrivare entro il tempo massimo previsto dalle istruzioni (15 minuti dopo l’arrivo del primo) e il resto della flotta veniva classificato DNF, tra cui anche Walter Riosa e Nicola Menoni, impegnati in un appassionante match race per tutta la durata della prova.

20160501 Campionato master Finn Acquafresca WALTER RIOSA PREMIAZIONE foto Martina Orsini xsIl titolo è andato così al goriziano Walter Riosa (S.C. Ausonia Grado, 3-4-1-5-5-7-dnf) che ha potuto sfruttare lo scarto migliore, essendo stato il solo ad avere tutti i piazzamenti nei primi dieci. A Walter è stato assegnato quindi il Trofeo Challenge Sergio Masserotti e il titolo Grand Master (50-59 anni). Secondo posto assoluto per Nicola Menoni (C.V. Gargnano, 2-2-4-3-16-3-dnf), che ha regatato sempre bene e anche lui avrebbe meritato il titolo. Al terzo posto si è piazzato Marco Buglielli (C.V. Roma, 1-25-19-8-4-13-1) e quarto Gino Bucciarelli (A.V. Bracciano), primo dei Master (40-49 anni). Quinto il forte austriaco Michael Gubi, già campione del Mondo nella categoria Grand Master. Gli altri due titoli sono stati assegnati a due triestini, rappresentanti della Società Triestina della Vela: il titolo Grand Grand Master (60-69 anni) è andato a Bruno Catalan mentre quello Legend (Over 70) a Umberto Giugni.

Ottima l’organizzazione dello Yacht Club Acquafresca, capace di offrire un clima piacevole e familiare ai regatanti e una buona logistica.

Classifica

Il video di sintesi della regata, realizzato da Ernst Bruns, è disponibile al link: https://youtu.be/yQV3aN_AGXo

Foto di Martina Orsini

Roberto Strappati si aggiudica la terza tappa di Coppa Italia a Caldaro

La terza tappa della Coppa Italia Finn 2016 si è disputata nel fine settimana in occasione della classica Sudtirol Finn Cup, organizzata dall’Associazione Velica Lago di Caldaro. 52 i timonieri presenti, di cui 39 italiani ed alcuni austriaci e tedeschi. 20160425 Caldaro Coppa Italia Finn ROBERTO STRAPPATI foto Ernst Bruns s
Il meteo è stato complicato, il sabato pioggia fine e zero vento hanno costretto gli organizzatori e regatanti ad una lunga attesa, conclusa con la tradizionale e elegante cena offerta dallo sponsor Dr. Schaer.
Per la mattina di domenica le previsioni davano vento e così la regata è stata fatta partire in anticipo, alle ore 10. Si sono disputate tre prove con vento da Nord e boe da girare a destra sul percorso a vertici fissi; le forti raffiche e gli ampi salti di vento hanno messo a dura prova tutta la flotta, con numerose scuffie che hanno impegnato anche i mezzi di salvataggio rivelatisi molto attenti e competenti.
L’anconetano Roberto Strappati (LNI Ancona, 1-1-2) per la prima volta presente su questo campo di gara ha dimostrato di non avere grandi problemi di ambientamento, concludendo con due primi e un secondo posto. In seconda posizione si è piazzato il gardesano Marko Kolic (F.V. Desenzano, 4-2-4) che precede il locale Peter Stuffer (A.V.Lago Caldaro, 5-7-1) vincitore dell’ultima prova. Seguono a completare i primi dieci Cattaneo, Starke, Podestà, Garcia Canales, Atwanger, Mitterer (GER), Klinger (AUT). 20160425 Caldaro Coppa Italia Finn PODIO STUFFER STRAPPATI KOLIC foto Ernst Bruns s
Il vento è sempre stato intenso e ben superiore al limite del pompaggio dai 15 ai 20 nodi, pertanto il comitato di regata presieduto da Maurizio Anselmi di Trieste e coadiuvato dal muggesano Gino Costantini, ha mantenuto a riva sempre la lettera Oscar che consente il free pumping.
Nella classifica a squadre del Trofeo Dr. Schaer, la squadra locale dei fratelli Peter e Harald Stuffer insieme al giovane junior Leopold Starke a causa di scuffie e partenze anticipate ha dovuto cedere il passo alla squadra dei giovani Marko Kolic, Alessandro Cattaneo e Francesco Lubrano.
La stagione Finn entra adesso nel vivo con, in rapida sequenza, il Campionato Nazionale Master ad Acquafresca (29 aprile – 1 maggio), la Finn Gold Cup a Gaeta (5-13 maggio) con 72 iscritti tra cui quasi tutti i top mondiali a tre mesi dai Giochi di Rio e regata decisiva per designare il rappresentante olimpico azzurro, ed infine l’attesissimo Finn World Master di Torbole (13-20 maggio) dove sono iscritte 418 barche, per la regata Finn più partecipata di tutti i tempi.
La Coppa Italia Finn riprenderà il 18 e 19 giugno a Viareggio.

Classifica

Video di sintesi di Ernst Bruns

Giacomo Giovanelli ancora primo in Coppa Italia a Castiglione della Pescaia

La classe italiana Finn si conferma in un buon momento e dopo i 54 iscritti alla prima tappa di Anzio, porta altri 42 timonieri al Club Velico Castiglione della Pescaia, con presenze da tutta Italia e di un timoniere greco. 20160403 Castiglione Coppa Italia PARTENZA foto Markus Wenk s

 Una complicata situazione meteo, con venti meridionali in scaduta sabato e in contrasto con la classica termica maremmana domenica, ha consentito di disputare solo una prova. La flotta comunque ha potuto godere della bellezza di Castiglione, dell’ospitalità del Club Velico, che per l’occasione inaugurava i nuovi spogliatoi, e di una ricca cena in agriturismo.

L’unica prova valida si è disputata il sabato con vento da 290° sui 5 nodi, mentre la domenica la flotta dei 42 Finn è stata fatta uscire regolarmente alle ore 10 ed è restata in mare fino alle 15:45, ma non si sono mai avute le condizioni per poter dare una partenza, nonostante gli sforzi del Comitato di Regata presieduto da Luciano Crocetti.

20160403 Castiglione Coppa Italia GIACOMO GIOVANELLI foto Markus Wenk s La vittoria è andata quindi al marchigiano Giacomo Giovanelli (C.N. Fanese), vincitore già ad Anzio, che ha superato Marco Buglielli (Circolo della Vela di Roma) e il lombardo Nicola Roncoroni (Circolo Velico Moltrasio). Al quarto posto Tommaso Ronconi, un altro esponente della sempre più forte flotta marchigiana, alla sua prima stagione in Finn, ed al quinto posto il gardesano Marko Kolic.

Con una sola prova disputata la regata non è stata potuta prendere in considerazione per la selezione alla prossima Finn Gold Cup di Gaeta, per la cui partecipazione sarà valida quindi la sola classifica di Anzio.

La Coppa Italia Finn proseguirà il 23-24 aprile sul lago di Caldaro (Bolzano) per la Regata Sudtirol – Trofeo Dr. Schaer, cui abitualmente partecipa anche una nutrita quota di finnisti austriaci e tedeschi. 20160403 Castiglione Coppa Italia PREMIAZIONE GIOVANELLI foto CVCP s
Successivamente la stagione Finn entrerà nel vivo con, in rapida sequenza, il Campionato Nazionale Master ad Acquafresca (29 aprile – 1 maggio), la Finn Gold Cup a Gaeta (5-13 maggio) ed infine l’attesissimo Finn World Master di Torbole (13-20 maggio) dove sono già iscritte 400 barche, per la regata Finn più partecipata di tutti i tempi.

Classifica

Video di sintesi di Ernst Bruns a questo link

Le foto di Markus Wenk sul sito del CVCP a questo link